Intervista al Trainer WTA Stefano Petrillo di Bari

intervista-stefano-petrillo-bari-pic

 

 

 

 

 

Intervista al Trainer WTA:

1) Nome: Stefano Petrillo
2) Età: 32
3) Dove vivi: Bari
4) Cosa fai nella vita: istruttore e personal trainer
5) Che tipo di Sport pratichi o hai praticato e da quanti anni: Body Building da 12 anni, Cross Fit da 4 mesi
6) Che tipo di formazione hai nel mondo del Training: Istruttore Body Building e Personal Trainer
7) Quando hai conosciuto il Functional Training: a settembre 2011
8) Perché hai deciso di avvicinarti al Functional Training: perché tutte le attività sportive e non hanno dei limiti che il functional non ha o comunque ti aiuta a superare e migliorarti.
9) Perché hai deciso di frequentare un corso di formazione WTA: per essere al passo con i tempi ( anzi avanti per il Sud Italia) e offrire un servizio migliore ai miei clienti.
10) Quale era il tuo limite fisico personale, prima di cimentarti col Functional Training WTA: mobilità articolare e coordinazione.
11) Quali corsi di formazione hai fatto con la WTA: Flying, Ballistic Training Specialist, Functional Training.
12) Quale è stato il tuo impatto col Functional Training: Sconvolgente in maniera positiva.
13) Che differenze hai provato tra i corsi di formazione fatti con la WTA e i tuoi precedenti corsi: molta pratica e linguaggio semplice nei corsi WTA
14) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato il tuo personale allenamento: non mi alleno più con le metodologie body building.
15) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato la tua filosofia di lavoro coi tuoi clienti: riesco ad essere più convincente e riesco a migliorare il loro stato di benessere e fitness. Non bado molto alle loro richieste estetiche ma ai loro bisogni funzionali, che poi comunque diventano anche risultati estetici.
16) Torneresti a fare un altro corso WTA e se si, perché: certo, li farò tutti perché ritengo che il Docente Emilio Troiano sia un professionista validissimo e una persona squisita.
17) Quale tematica del Functional Training ti piacerebbe approfondire in un futuro corso di formazione WTA: sicuramente il lavoro a corpo libero (Primitive) e il lavoro con le Clubs (sono affascinato tantissimo da questo strumento).
18) Alla luce di quello che ha portato al tuo modo di vivere e insegnare l’allenamento, a chi consiglieresti di cimentarsi con la filosofia Functional Training della WTA: a tutti coloro che vogliono crescere e vogliono realmente dare un risultato ai clienti di qualsiasi genere.
19) Quale corso della WTA in particolare consiglieresti di frequentare ad un tuo amico: Ballistic Training Specialist
20) Credi che continuerai a vivere ed interpretare il Training con questa filosofia: assolutamente si. WTA, NEVER STOP TRAINING!