Intervista al Trainer WTA Michele Crescente di Loreto (Ancona)

intervista-michele-crescente-pic

 

 

 

 

 

 

 

Intervista al Trainer WTA

Nome: Michele Crescente.

2) Età: 40 anni.

3) Dove vivi: Loreto (AN).

4) Cosa fai nella vita: personal trainer.

5) Che tipo di Sport pratichi o hai praticato e da quanti anni: ho praticato diverse discipline spaziando dalla danza alla ginnastica artistica, la pallavolo, il calcio, pesi, pugilato e muay thai dalla tenera età. Attualmente solo allenamento funzionale, Crossfit e thai boxe.

6) Che tipo di formazione hai nel mondo del Training: sono certificato ISSA CFT3, certificato kettlebell I° livello, certificato Flying, certificato Crossfit, certificato Primitive Functional Movement, certificato Functional Trainer.

7) Quando hai conosciuto il Functional Training: nel 2006

8) Perché hai deciso di avvicinarti al Functional Training: perché rispecchiava le mie concezioni di allenamento, cioè la variabilità, multiplanarità, multiarticolarità.

9) Perché hai deciso di frequentare un corso di formazione WTA: perchè ho subito intuito quanto valido e preparato potesse essere Emilio Troiano.

10) Quale era il tuo limite fisico personale, prima di cimentarti col Functional Training WTA: sicuramente la forza resistente!

11) Quali corsi di formazione hai fatto con la WTA: kettlebell I° livello, Flying, Primitive Functional Movement, Functional Training.

12) Quale è stato il tuo impatto col Functional Training: le Kettlebell, devastante!

13) Che differenze hai provato tra i corsi di formazione fatti con la WTA e i tuoi precedenti corsi: non ho grandi termini di paragone perché sono quasi totalmente certificato WTA però confrontandomi con altri colleghi sicuramente la cura delle dispense e l’attenzione e la dedizione alla didattica fanno i corsi WTA altamente formativi ed esaustivi!

14) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato il tuo personale allenamento: la frenetica attenzione alla ricerca di una corretta postura ed esecuzione degli esercizi.

15) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato la tua filosofia di lavoro coi tuoi clienti: sono giunto alla conclusione che questo tipo di allenamento è adatto ad ogni tipologia di persona sia essa in salute sia con dei problemi, e tutti migliorano la propria condizione nel giro di poco tempo. Migliorando l’ efficienza cardio- respiratoria, la flessibilità e la forza!

16) Torneresti a fare un altro corso WTA e se si, perché: certo che sì, perché ad ogni corso saltano fuori nuovi spunti di riflessione e di applicazione.

17) Quale tematica del Functional Training ti piacerebbe approfondire in un futuro corso di formazione WTA: l’allenamento funzionale applicato alla preparazione atletica.

18) Alla luce di quello che ha portato al tuo modo di vivere e insegnare l’allenamento, a chi consiglieresti di cimentarsi con la filosofia Functional Training della WTA: a tutti coloro che desiderano ampliare in maniera efficace ed esaustiva la propria preparazione sull’allenamento funzionale!

19) Quale corso della WTA in particolare consiglieresti di frequentare ad un tuo amico: il Primitive Functional Movement.

20) Credi che continuerai a vivere ed interpretare il Training con questa filosofia: datemi una ragione contraria per smettere di farlo!