Intervista al Trainer WTA Francesco Curini di Teramo

intervista-curini-francesco-pic

 

 

 

 

 

 

Intervista al Trainer WTA

1) Nome: Francesco Curini.

2) Età: 26 anni.

3) Dove vivi: Teramo.

4) Cosa fai nella vita: istruttore di sala attrezzi, functional trainer e istruttore di sport da combattimento.

5) Che tipo di Sport pratichi o hai praticato e da quanti anni: ho giocato a calcio per 10 anni, dal 2004 fino al 2010 ho giocato a rugby praticando anche sollevamento pesi e sport da combattimento che pratico tutt’ora.

6) Che tipo di formazione hai nel mondo del Training: sono un istruttore di body building, di functional training e kettlebell training, istruttore di sport da combattimento.

7) Quando hai conosciuto il Functional Training: nel 2010 in una palestra di San Benedetto dove c’erano dei ragazzi che si allenavano con i kettlebell.

8) Perché hai deciso di avvicinarti al Functional Training: ero interessato a migliorare la mia preparazione fisica a 360°.

9) Perché hai deciso di frequentare un corso di formazione WTA: mi sono documentato su Emilio Troiano e ho visto la sua ottima preparazione nel Functional Training.

10) Quale era il tuo limite fisico personale, prima di cimentarti col Functional Training WTA: il mio limite era l’endurance.

11) Quali corsi di formazione hai fatto con la WTA: Ballistic Training Specialist – Kettlebell & Clubs, e Istruttore di Functional Training.

12) Quale è stato il tuo impatto col Functional Training: molto positivo, ora riesco a rendere i miei allenamenti molto più completi.

13) Che differenze hai provato tra i corsi di formazione fatti con la WTA e i tuoi precedenti corsi: c’è molta più attenzione ad insegnare la giusta tecnica degli esercizi.

14) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato il tuo personale allenamento: ora in palestra mi alleno solo ed esclusivamente col funzionale.

15) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato la tua filosofia di lavoro coi tuoi clienti: utilizzo per la maggior parte dei miei clienti solo esercizi funzionali che permettono dei lavori più completi, raggiungendo molto più velocemente i loro obiettivi.

16) Torneresti a fare un altro corso WTA e se si, perché: certo, per approfondire le mie conoscenze nel Functional Training.

17) Quale tematica del Functional Training ti piacerebbe approfondire in un futuro corso di formazione WTA: le clubs e la joint mobility.

18) Alla luce di quello che ha portato al tuo modo di vivere e insegnare l’allenamento, a chi consiglieresti di cimentarsi con la filosofia Functional Training della WTA: a tutte quelle persone che vogliono migliorare la propria forma fisica e salute e soprattutto che non hanno paura di faticare.

19) Quale corso della WTA in particolare consiglieresti di frequentare ad un tuo amico: Ballistic Training Specialist.

20) Credi che continuerai a vivere ed interpretare il Training con questa filosofia: certo, cercando di migliorarmi come atleta e come Coach.