Intervista al Trainer WTA Federico Barattin di Udine

intervista-federico-barattin-pic

 

 

 

 

 

 

 

Intervista al Trainer WTA

1) Nome: FEDERICO BARATTIN

2) Età: 23 anni

3) Dove vivi: Udine

4) Cosa fai nella vita: Preparatore atletico sport endurance, Personal Coach presso Fitness University di Udine

5) Che tipo di Sport pratichi o hai praticato e da quanti anni: Ho praticato ciclismo a livello agonistico, ora pratico podismo (mezze maratone e maratone) e ciclismo, in palestra mi preparo con i pesi e con il Functional Training.

6) Che tipo di formazione hai nel mondo del Training: Sono Laureato in Scienze Motorie. Ho partecipato ai corsi WTA di Flying, di Functional Training, P.F.M., e sempre con Emilio Troiano il corso di Kettlebell training di 1°livello dello CSEN.

7) Quando hai conosciuto il Functional Training: Nel settembre 2010 tramite i corsi fatti con Emilio Troiano.

8) Perché hai deciso di avvicinarti al Functional Training: ero interessato a scoprire un altro approccio alla preparazione atletica ed al fitness diverso dall’attività con i pesi tradizionali.

9) Perché hai deciso di frequentare un corso di formazione WTA: mi sono trovato bene nel primo corso fatto con Emilio Troiano riguardante i Kettlebell e ho voluto approfondire anche l’allenamento con gli altri attrezzi funzionali.

10) Quale era il tuo limite fisico personale, prima di cimentarti col Functional Training WTA: Venendo da sport di Endurance avevo poca coordinazione e forza, ora sto migliorando questi fattori condizionali.

11) Quali corsi di formazione hai fatto con la WTA: Kettlebell, Flying, Functional Training e Primitive Functional Movement.

12) Quale è stato il tuo impatto col Functional Training: molto positivo soprattutto per poter unire l’attività di tonificazione con quella di endurance

13) Che differenze hai provato tra i corsi di formazione fatti con la WTA e i tuoi precedenti corsi: molto più pratici rispetto allo standard

14) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato il tuo personale allenamento: uso in palestra il funzionale per un 60% dei miei allenamenti e ho trovato anche dei vantaggi nella trasformazione della forza con i pesi tradizionale alla forza resistente degli sport di endurance, è l’anello mancante tra questi due mondi agli antipodi.

15) Dopo la tua formazione con la WTA, in cosa è cambiato la tua filosofia di lavoro coi tuoi clienti: soprattutto nei allenamenti a circuito per il dimagrimento uso molto il funzionale che mi permette un lavoro più completo e quindi un maggior consumo energetico.

16) Torneresti a fare un altro corso WTA e se si, perché: si per approfondire l’uso di altri attrezzi funzionali

17) Quale tematica del Functional Training ti piacerebbe approfondire in un futuro corso di formazione WTA: le Clubs.

18) Alla luce di quello che ha portato al tuo modo di vivere e insegnare l’allenamento, a chi consiglieresti di cimentarsi con la filosofia Functional Training della WTA: ad atleti veri che non hanno paura di faticare!

19) Quale corso della WTA in particolare consiglieresti di frequentare ad un tuo amico: Istruttore di Flying.

20) Credi che continuerai a vivere ed interpretare il Training con questa filosofia: certo cercando di imparare sempre di più e di migliorarmi prima come atleta e poi come Personal Coach.